sabato 14 gennaio 2012

Quando un vestito è bello solo nel camerino

Simpatici umoristi

Che bello passare una serata divertente una volta tanto.
Impegnarsi a cucinare, preparare per bene tavola, attendere gli amici che stranamente arrivano in anticipo.

Approfitto della mania di Sayoko per le fotografie e vi presento la mia pasta al forno

La mia frittata al forno


La torta salata di patate che ha un aspetto delizioso. Solo quello.


Macedonia di agrumi con zenzero. Scopiazzata dalla zia Angy

Ma pur stando in casa non bisogna trascurare l'abito (nelle foto non potete vedere le scarpe che indosso, immaginate un elegante tacco dodici, sostituito dopo 2 minuti netti da uno stupendo paio di pantofole).
E non possono mancare le foto di gruppo con autoscatto, le foto in posa, le foto con facce sciocche. Ci vogliono. Sono il must delle festività natalizie.
E nelle foto potete ammirare il bellissimo ciondolo creato da Sayoko, potete cliccare e andare al suo  Blog con foto oggetti in resina.

Autoscatto con angelo

Forse non è il mio lato migliore


Ecco decisamente meglio, ma assicuro il pubblico maschile
che non porto un'ottava di reggiseno.Sarà il pizzo che ingrossa


Grazie a Sayoko, Stefano, Marco e Diego e Auguri Pingi.
Ah! dimenticavo, non vi ho spiegato il titolo del post. 
Nel camerino, il vestito nero con taglio anni '50 mi stava benisssssimo, sembravo la mia gemella magra, tanto che l'ho acquistato seppure di colore nero, colore che non porto praticamente mai.
A casa mi sono accorta dell'errore e del finto specchio del camerino.
Ma ormai l'acquisto era stato fatto.


Ed ora veniamo ai singoli accessori
Ipotesi di costo totale: 29€

Alla prossima e....... Low is Better


Un classicone in onore dell'ospite alla cena Comple Pingi

13 commenti:

  1. Concorrenza sleale: giovane, spiritosa, intelligente. Sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sponsorizzami presso gli uomini tra i 25 e i 40 che conosci, si sa mai che tu riesca a trovarmi pure l'anima gemella!

      Elimina
  2. Ognuna impara a proprie spese quanto sono ingannevoli gli specchi di H&M :( Però sono assolutamente da consigliare in caso di calo di autostima!
    L'abitino nero però ti sta bene e tu ti lamenti sempre!
    Deve essere stata una piacevole e golosa serata.
    smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa ne dici Marta se stravolgo così il blog? Non riesco a tenere i ritmi dell'inizio. Non ho così tanti vestiti. Approvi?

      Elimina
  3. Per valutare davvero come ti stia il vestitino di H&M bisogna che tu lo mostri interamente...magari corredato dal meraviglioso tacco 12!
    Anyway sei sempre topperrima ;)

    ps. belle le creazione della tua amica!

    Dag

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi hanno fotografata in piedi!! Ciao daghiii

      Elimina
  4. In queste foto sei quasi carina. Nonostante lo sguardo etilico. Anche se sospetto che la serata non sia stata poi tanto alcolica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che carino che Elia sa fare i complimenti!

      Elimina
  5. I really enjoyed that evening, thank you again Elisa!!!
    I like Banana Yoshimoto's "Kitchen". I've read that long time ago. I suggest you to read Yoshimoto's "Tsugumi" as well :)

    RispondiElimina
  6. Che bel vestito, Stargie <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che è nero non lo rimetterò mai più in vita mia, nemmeno al nostro funerale.

      Elimina
    2. Ma il nero è bellissimo, solo che va valorizzato!
      Pensa quanto potrebbe essere bello con cintura, scarpe e borsa di un colore come un turchese? O un bel rosso arancione? O un verde?? <3 <3

      Elimina
    3. Si hai ragione, ma appena indosso un particolare nero mi sembra che quella parte del mio corpo sparisca. Sono problemi psicologici....vero???

      Elimina